01/07/2011
Cat: News dal Mondo delle Moto

ITALO BARAZZUTI, NAVIGATORE DI TERRA...

L'autore di

 Questa pagina, contenente le iniziative sotto descritte è stata creata e voluta dagli amici di Italo per aiutarlo in questo momento difficile, leggete con attenzione...





DESCRIZIONE:
Il nostro caro amico “navigatore di terra” Italo Barazzutti, alla fine del suo ultimo grande viaggio era arrivato in Alaska. "Las Americas 2009-10" prevedeva l’arrivo via nave a Buenos Aires, il giro di tutto il continente sudamericano, il centro America ed infine il nord America per concludersi in Alaska, dove l'inimmaginabile si è avverato...

Dopo 10 mesi e 60.000 km percorsi, a Prudhoe Bay sull’oceano Artico aveva raggiunto il suo ultimo obiettivo. Con il biglietto in tasca per il definitivo rientro a casa, per cause ancora da accertare il 10 giugno Italo è stato trovato in fin di vita sul bordo della Dalton Highway, quando mancavano solo 200 km all’aeroporto di Fairbanks. Le poche notizie giunte fanno supporre che abbia avuto uno sbandamento causato da un veicolo (un grosso camion, un ubriaco, un animale) che l'ha portato a perdere il controllo in un tratto particolarmente accidentato. Con ogni probabilità è stato sbalzato dalla motocicletta andando a sbattere su un albero, o una grossa pietra.
Fortunatamente per lui alcuni camionisti hanno dato l'allarme via CB e, prima soccorso dall’ambulanza poi con l’elicottero è stato portato all’ospedale di Anchorage, circa 650 km più a sud.

Subito gli sono state riscontrate la frattura e lo schiacciamento di due vertebre cervicali, con contusione midollare e conseguente rischio di paralisi. Trauma cerebrale e gravi problemi in zona laringo-tracheale. Hanno provveduto a stabilizzarlo e, vista la gravità della situazione Italo è stato posto in coma farmacologico, alimentato con flebo ed intubato per farlo respirare. Sabato 12 sul blog di Italo è apparso un post dell’ospedale nel tentativo di contattare la famiglia. E’ In questo modo che siamo venuti a conoscenza dell'accaduto. Un amico di famiglia ha chiamato l'ospedale che era, incredibile ma vero, in attesa dell'autorizzazione per poterlo operare d'urgenza. Fortunatamente l’autorizzazione è arrivata in tempo ma, ci siamo chiesti più di una volta cosa sarebbe successo se Italo non avesse avuto un blog, o nessuna famiglia da contattare... Fortunatamente è stato operato per tempo... Dalle parole dei medici e dal report post operatorio che abbiamo ricevuto possiamo dirvi che l'operazione è stata molto lunga e complessa, ma ha avuto esito positivo.

Sfortunatamente, per un lungo periodo l’ospedale ha negato informazioni dettagliate sulle condizioni di Italo facendo due obiezioni: 1°) la sorella non poteva dimostrare la sua identità – 2°) anche ammesso l’avesse potuta dimostrare non è detto che lui avesse voluto comunicargli le sue intenzioni. Pazzesco, veramente PAZZESCO!

Dopo una decina di giorni hanno iniziato a svegliarlo dal coma farmacologico per vedere come reagiva e, soprattutto, se riusciva a muovere gli arti. Da allora un lento ma continuo miglioramento. Ora Italo NON è più in pericolo di vita, e questa è di per se una GRANDISSIMA notizia!

La situazione è ancora precaria ed i problemi a laringe e trachea non sono finiti. L'Ospedale ha dichiarato che chi ha effettuato il primo tentativo di intubazione, probabilmente sul luogo dell'incidente, ha causato delle lesioni in gola tali da rendere necessaria una tracheotomia per farlo respirare. Adesso ha problemi di deglutizione e gli è stata applicata una PEG, un tubo che entra direttamente nello stomaco per alimentarlo da esso.

Italo allo stato attuale è ancora confuso, il suo cervello deve ancora smaltire i farmaci e la botta e dopo così tanto tempo addormentato probabilmente confonde i sogni con la realtà, ha bisogno di tempo per ricollegare tutto. Non ricorda nulla dell'accaduto e non sappiamo se un giorno se ne ricorderà. Tutto normale dicono i medici, cosa che ci conferma anche il cognato di Italo che è medico a sua volta.

La cosa importante è che ora è SALVO anche se ci vorranno ancora un po' di giorni perchè possa tornare a casa dove poi, dovrà iniziare una lunga serie di sedute riabilitative.

Scongiurato il peggio ora stiamo indagando per capire la dinamica dell'incidente, per recuperare i vari documenti in possesso della polizia, organizzare il rientro e sbrigare tutte le eventuali pratiche burocratiche, e qua viene il bello. Italo è in possesso di una assicurazione che coprirà solo una minima parte delle altissime spese ospedaliere, un bel guaio! La prima fattura è quella dell'elisoccorso per il trasporto in ospedale. Mai più avremmo immaginato che la cifra per questo "servizio" fosse di... respirate e sedetevi... ben 53mila dollari!!! A cui dovremo sommare una cifra che rapportata all’elisoccorso si può ipotizzare astronomica.

Dopo 33 giorni di ospedale Italo è tornato a casa, e con la grinta che gli è usuale ce la sta mettendo tutta per riprendersi, ma il morale…


COSA POSSIAMO FARE PER ITALO:
1-
Acquistare Libri e Dvd di Italo, da regalare ad amici e parenti ed incentivando altri a farlo per aiutare e nello stesso tempo conoscere, le imprese di Italo.
Gli ordini dei libri e CD devono essere inviati a: info@italobarazzutti.it. Li riceverete per posta con solo €1,50 di spese di spedizione. Spediti sulla fiducia come è suo solito fare ed allegando al plico le modalità di pagamento: in posta o in banca come preferite.
LIBRO: Verso la Mongolia - 13 Euro
LIBRO: Sulla via della Seta - 14 Euro
CD: Ed ancora più a Est - 4,50 Euro
CD: Da qui alla Cina - 4,50 Euro
+ 1,50 Euro di spese di spedizione…

2- Una piccola donazione personale... Una goccia nel mare è nulla ma tante gocce lo riempiono!
(Utilizza direttamente il modulo PayPal che trovi su questa pagina.)



OPPURE: Donazione su POSTEPAY n. di conto: 4023 6004 6413 1517 - Indica "Maria Lazzaroni" (madre di Italo) come beneficiario e "Help Italo" come causale.

OPPURE: Donazione con bonifico bancario, su Banca Popolare Friul Adria di Tolmezzo IBAN: IT24S0533664320000040035904 - Indica "Italo Barazzutti" come beneficiario e "Help Italo" come causale.

3- Raccogliendo il maggior numero di firme da inviare a: Presidente Regione Friuli, Presidente del Consiglio, Presidente della Repubblica chiedendogli di risolvere la questione. (Qui la petizione da firmare: Help Italo su PetizioniOnline) - Chiedete aiuto ad amici e conoscenti, una firma non costa nulla! (Ricordate che per poter firmare dovete inserire nome-cognome ed email valida, attendere la mail di notifica e cliccare sul link incluso per validarla.)




Italo è una brava persona, sempre pronta a darci una buona parola, una persona onesta, quindi... perché mai dovrebbero negargli un aiuto?! Con i suoi libri ci ha fatto sognare, facendo viaggiare anche quelli di noi che non hanno avuto possibilità di farlo, e facendoci accapponare la pelle dall'emozione, con due righe, una buona parola, un sorriso...

Sito di Italo: Navigatore di Terra
GuestBook di Italo dove rimanere informati: Navigatore di Terra Guestbook
Gruppo Facebook a sostegno di Italo dove rimanere informati e lasciare un messaggio: Help Italo Barazzutti
Petizione da firmare: Help Italo su PetizioniOnline

Si ringraziano le riviste Mototurismo e BikersLife per il supporto alle iniziative.

FORZA RAGAZZI - UN AIUTO AD ITALO NON SI PUO' NEGARE!E FACCIAMO GIRARE LA NOTIZIA!

VAI ALLA HOME DEL SITO NAVIGATORE DI TERRA



Se volete divulgare la notizia con facilità allora copiate il codice qua sotto ed incollate nella vostra pagina, rimanderà direttamente a questa pagina... Tnx

CODICE HTML PER SITI E BLOG

<h1>Visita la pagina di sostegno per Italo</h1><br /><a href="http://www.navigatorediterra.it/help_italo.html" title="Visita la pagina di sostegno per Italo" target="_blank"><img src="http://www.navigatorediterra.it/help_italo.jpg" width="200" height="300" alt="Visita la pagina di sostegno per Italo" /></a>


CODICE BBCODE PER FORUM

[b]Visita la pagina di sostegno per Italo[/b]
[url=http://www.navigatorediterra.it/help_italo.html][img]http://www.navigatorediterra.it/help_italo.jpg[/img][/url]